In Formula 1

Marténe, come si dice in dialetto. Come gli abitanti di Martina Franca chiamano il loro paese, adagiato sulle pendici della Murgia pugliese. Da qui arriva Antonio Giovinazzi, venticinquenne e nuovo pilota della Sauber Alfa Romeo in Formula 1. Il primo pilota italiano in 8 anni, ovvero da quando Jarno Trulli ha abbandonato il principale campionato a ruote scoperte del mondo.

Giovinazzi rientra in Sauber come l’ultima tessera di un puzzle giocato da Ferrari e, probabilmente, ideato dallo stesso Marchionne, che per il giovane Antonio aveva una predilezione. In un gioco di carte in cui si esce dalla porta e si rientra dalla finestra, Raikkonen va in Sauber al posto del promosso monegasco LeClerc, altro prodotto della Driver Academy del Cavallino ed ora destinato al sedile forse più importante della Formula 1 moderna.

La fine di un vuoto di quasi 10 anni

Si colma, come detto, un vuoto di quasi una decade. Un vuoto pesante e gravoso, specie in uno sport in cui la presenza del tricolore è sempre stata fortissima e centrale. Il pugliese è alla prima esperienza ufficiale come titolare di una scuderia di F1, dopo aver strappato un secondo posto nella GP2 alle spalle di Gasly e un paio d’anni di panchina fra Ferrari e Sauber.

Le uniche due uscite in un Gran Premio F1, sostituendo l’infortunato Wehrlein nel 2016, sono state agrodolci. Ad un ottimo dodicesimo posto nella gara inaugurale di Melbourne seguì un disastroso Gran Premio di Cina.

Ora Giovinazzi deve mostrare di potere stare nell’élite non solo dell’automobilismo, ma dello sport in generale. Arriva in Sauber certamente con le spalle larghe di chi ha mangiato (figurativamente, s’intende) la pagnotta dura nelle retrovie e lontano dai riflettori per lungo tempo. Ma arriva anche con la dote ingombrante di essere pur sempre un pilota Ferrari e non più giovanissimo.

Tocca a lui. E quel che è certo è che tutta l’Italia degli appassionati di Motorsport farà il tifo per il ragazzo di Martina Franca. Perchè è uno dei nostri. E Dio sa quanto ne abbiamo bisogno.

Sei interessato alla sponsorizzazione? Parliamone!

Compila il form qui in basso per ricevere notizie e aggiornamenti sul mondo del marketing sportivo, o per richiedere una consulenza.
Un membro del nostro staff ti ricontatterà in pochi minuti.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
FacebooktwitterredditpinterestlinkedinmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Recent Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

f1