In Formula 1

Ormai mancano solo i crismi dell’ufficialità per quello che si annuncia come il colpo dell’anno nel circus: Lewis Hamilton lascia la scuderia che lo ha cresciuto e va a occupare il sedile di Michael Schumacher che a quanto pare lascerà definitivamente volante e pedali. Tra i rumours più insistenti del paddock nelle ultime gare, si disgrega così quella che era un pò la nazionale inglese del campionato di Formula 1 che lascia l’ultimo campione del mondo alla guida della scuderia di Woking alla Mercedes, stando a quanto letto sul Daily Mail di ieri.

Contratto da “top driver” per Lewis che al netto dei bonus andrà a guadagnare tra i 70 e 75 milioni di euro in tre anni, avvicinandosi al Paperone dei piloti Fernando Alonso. Dovendo fare un commento tecnico, ci pare una scelta coraggiosa perché la McLaren di quest’anno sembrava aver ritrovato lo smalto degno delle frecce d’argento, complice forse anche il calo fisiologico della Red Bull, mentre la Mercedes in più di un’occasione ha faticato a trovare la quadratura del cerchio.

Per una porta che si chiude si apre sempre un portone, si dice, e questa volta ad infilarcisi è Sergio Perez, pilota Sauber. Il messicano prenderà con tutta probabilità il posto di Hamilton in quella che si annuncia come l’occasione della vita.

Prima di arrivare in Ferrari, s’intenda.

By Alberto Malaguti - RTR Sports Marketing
Picture By nic_r - Flickr

Sei interessato alla sponsorizzazione? Parliamone!

Compila il form qui in basso per ricevere notizie e aggiornamenti sul mondo del marketing sportivo, o per richiedere una consulenza.
Un membro del nostro staff ti ricontatterà in pochi minuti.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
FacebooktwitterredditpinterestlinkedinmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Recent Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.