Champions: Juve eliminata. Furia Conte “Questo non è giocare a calcio”

 In Calcio, Sport News, Sports Marketing, Sports Partnership
juve-galatasaray

juve-galatasaray

Questo non è un periodo roseo per la Vecchia Signora: mentre in Campionato deve fare i conti con la Roma che le sta col fiato sul collo, in Champions ieri ha dovuto fare i conti con un’eliminazione che ha fatto infuriare i tifosi non meno di quanto si è infuriato il tecnico Antonio Conte.

La partita con il Galatasary era iniziata martedì a Istanbul ma dopo la prima mezzora una bufera di neve si è abbattuta sullo stadio e così l’arbitro ha deciso di interrompere il match. I bianconeri sono tornati ieri in campo alle 15 ora italiana e hanno ripreso da lì dove avevo lasciato, ossia dal 31’, con le stesse formazioni in campo. Certamente rispetto a una partita di 90 minuti, i giocatori si sono trovati avvantaggiati nel dover affrontarne solo 60 ma il tempo non è stato clemente nemmeno ierii. Gran parte del campo era ancora impraticabile ma il match è dovuto andare avanti lo stesso. La Juve è partita alla grande attaccando a più non posso e creando un paio di occasioni niente male prima della fine del primo tempo, in particolare grazie a Marchisio che ha provato il tiro su cross di Vidal.

Nell’intervallo Conte ha sfogato la sua rabbia contro il direttore di gara gridandogli “Questo non è giocare a calcio“, considerando anche il fatto che nel secondo tempo i bianconeri hanno dovuto attaccare proprio sulla porzione di campo ghiacciata. Anche l’avversario Drogba ha appoggiato la protesta della Juve ma alla fine la gara è andata avanti ed è successo il dramma. Ed è proprio Drogba a creare una prima occasione per Sneijder nel secondo tempo, tentativo che però finisce fuori; la Juve non resta a guardare e ci riprova con Marchisio ma senza successo.

Poco dopo è il turno di Tevez che fa trattenere il fiato con le sue azioni ma non riesce a concludere. I turchi del Galatasary ne approfittano e di nuovo Drogba batte di testa per Sneijder che stavolta beffa Buffon e va a segno, distruggendo così i sogni di gloria della Juve. Conte ha poi provato le carte Quagliarella e Giovinco ma senza successo.

La Champions questa volta per la Juve finisce così, sotto un gelido vento di polemiche.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici!
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
marco belinelli san antonio spursBernie Ecclestone BayernLB Bank