In Formula 1, Marketing, Marketing Sportivo

???????????????????????????

Donne in Formula1  vittime o figlie del marketing? Se vi dicessero che un top-team ha ingaggiato come test-driver un pilota che nei trascorsi in Formula 3 e Dtm non ha mai vinto una gara, ci credereste?

Rewind.

Susie Wolff, test-driver della Williams, alla vigilia del Gran Premio di Spagna nelle cui prove libere scenderà in pista ha dichiarato: “Lo si può odiare oppure amare, ma il motorsport non è puramente talento. Non è mai stato così né mai lo sarà“, una critica rivolta all’aggiornamento dei regolamenti riguardanti la super-licenza.
Dal 2016 infatti soltanto chi avrà un determinato numero di punti accumulati nelle varie categorie potrà ottenere la super-licenza, punti che, secondo la Wolff, risulterebbero difficili da ottenere a causa degli ingenti costi per correre nelle categorie minori.

Certo, la scozzese ha ragione, il motorsport è anche altro: comunicazione, marketing e business. Sono infatti molti i piloti che negli ultimi anni hanno orbitato nel Circus grazie a sponsor che “acquistavano” il sedile, uomini o donne che siano.

Ciò su cui invece la Wolff sbaglia è il considerarsi una “vittima” di questo sistema che privilegerebbe il marketing al talento e gli sponsor alla velocità.
Susie Wolff o Carmen Jordà, tanto per citare le due donne presenti attualmente nel Circus, non sono affatto delle vittime del sistema, sono piuttosto coloro che hanno beneficiato di una politica marketing-oriented, perchè dico questo? Torniamo alla prima domanda.

Unwind.

No, nessuno crederebbe che un pilota mai vincitore di una gara in categorie minori possa approdare in Formula 1, tranne che non ci sia lo zampino di qualche guru del marketing che punti sulla componente femminile per avere i riflettori puntati sulle proprie vetture: ecco che nel Circus arrivano le varie Susie Wolff e Carmen Jordà, le figlie del marketing, che al venerdì guidano per dei top-team.

Susie Wolff non dovrebbe perciò chiedersi se sia giusto o meno che il regolamento per la super-licenza venga cambiato, bensì dovrebbe domandarsi come mai, nonostante un palmares poco incoraggiante, quest’oggi scenderà in pista sulla Williams.
In questo modo scoprirà di non essere ostacolata dal marketing, ma piuttosto di esserne la figlia.

Sei interessato alla sponsorizzazione? Parliamone!

Compila il form qui in basso per ricevere notizie e aggiornamenti sul mondo del marketing sportivo, o per richiedere una consulenza.
Un membro del nostro staff ti ricontatterà in pochi minuti.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recommended Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
https://rtrsports.com/wp-content/uploads/2015/05/mclaren-4.jpg2015 mclaren fernando alonso