In Formula 1, Marketing, Marketing Sportivo, Sponsor, Sponsorizzazioni Sportive

maldonado PDVSA

L’ingaggio di Felipe Massa da parte della Williams, ha subito avuto una conseguenza prevedibile, l’addio di Pastor Maldonado, pilota venezuelano che sembrava poter dormire sonni tranquilli almeno sino al 2015, dall’alto del contratto di sponsorizzazione che legava la scuderia e PDVSA, con il corrispettivo di ben trentacinque milioni di euro all’anno.

La posizione di Maldonado, già resa meno sicura dalle incerte prestazioni alla guida della FW35, è diventata però sempre più traballante a seguito del congelamento deciso dal governo sudamericano dopo le presunte truffe legate alle sponsorizzazioni motoristiche, che ha spinto la Williams a guardarsi intorno alla ricerca di valide alternative in grado di ovviare anche ai problemi di carattere economico.

Profilo che viene ampiamente soddisfatto da Felipe Massa, il quale, alla pluriennale esperienza maturata alla guida della Ferrari, può affiancare gli sponsor brasiliani che lo supportano da sempre. L’annuncio dato da Claire Williams sulla scelta del driver verdeoro, si è perciò affiancato a quello riguardante la fine della collaborazione con PDVSA, seguito dalla promessa di chiarimenti in grado di fare luce su quanto è successo dietro le quinte dell’accordo di sponsorizzazione.

Va rilevato che i due piloti interessati hanno lo stesso manager, Nicolas Todt, il quale ha perciò deciso di tenere un basso profilo, spiegando che la scelta della Williams è dovuta alla volontà di schierare al via del 2014 un pilota giovane, ma più esperto di Maldonado, identikit che calza alla perfezione per l’ex ferrarista.

Ora rimane solo da capire quale sarà il futuro del driver venezuelano, che è stato spesso affiancato alla Lotus. Una strada che sembra però sbarrata dalla preferenza espressa per Hulkenberg da Quantum, il fondo d’investimento con cui la scuderia sta trattando. Lo stesso Todt ricordando che alla fine del mese potrebbero esserci notizie più dettagliate, ha affermato che la posizione di Pastor Maldonado non va considerata indebolita rispetto a quella di cui godeva qualche settimana fa, ma sono in molti a ritenere il contrario.

Redazione RTR Sports
pictures from the web
Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recent Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
fernando alonso ferraridavide valsecchi lotus