In Formula 1, Motomondiale

ricciardo_sepangDaniel Ricciardo sta rapidamente guadagnando l’approvazione dei suoi nuovi compagni di squadra , nonostante la promettente vetrina malese che però domenica scorsa non ha dato i risultati che il pilota avrebbe meritato. Dopo aver visto che la sua corsa al secondo posto al debutto a Melbourne con la RBR non aveva portato a nulla – i commissari l’hanno escluso per un cavillo sulle prestazioni- l’australiano è tornato super grintoso a Sepang ma in realtà ha visto solo un quarto posto potenziale andare a farsi benedire dato che la sua RB10 è stata ritirata nelle ultime fasi. La partenza di Ricciardo, dalla quinta posizione in griglia, lo ha visto smaltire rapidamente la Ferrari di Fernando Alonso prima che l’ex campione F3 avesse il tempo di guardare la RBR del suo compagno di squadra Sebastian Vettel e le due Mercedes nella parte anteriore del campo .

“Credo che Daniel sia stato fantastico oggi ,” ha detto il boss del team Christian Horner entusiasta. “A chi sostiene che Ricciardo non si sia impegnato abbastanza fin dal primo giro, rispondo che invece lui ha  dimostrato a tutti proprio il contratio- lui è un pilota assoluto. Era rimasto bloccato, ma ha superato Alonso ed è andato sulla parte esterna di Seb, lasciando a entrambi lo spazio sufficente per pilotare e per poco non l’ha fatto anche con Rosberg. Penso che, per qualsiasi squadra, questo sia un momento nervoso [vedere i propri piloti in un testa a testa ], ma entrambi si son dati l’un con l’altro un sacco di spazio e non c’erano lamenti via radio o qualcosa di simile. Tutto quello che abbiamo visto fare a Daniel è stato enormemente impressionante per il modo in cui gestisce le cose, il modo in cui gestisce le avversità. Oggi non è andata a suo favore, ma lui è uscito  dalla macchina e c’era un sorriso sul suo volto. Sa che arriverà anche il giorno del suo trionfo.”

Le avversità infatti hanno inseguito l’auto dell’ australiano in Malesia: è stato ostacolato da una penalità al pit-stop per una partenza pericolosa con la ruota sinistra fissata malamente che ha portato a una foratura. Una volta fuori della contesa , il team ha deciso di ritirare la sua auto e preservarlo per la gara di questo fine settimana in Bahrain, dove Ricciardo inizierà con una penalizzazione in griglia di dieci posti.  “Credo che le regole siano abbastanza chiare” ha dichiarato Horner. “Per una partenza pericolosa, si tratta di una penalità al pit-stop di dieci secondi e di dieci posti in griglia per la prossima gara. La punizione è dura per l’errore, ma purtroppo è la regola.”

Ricciardo avrebbe dovuto rientrare non appena si è reso conto che la sua ruota anteriore sinistra era allentata, ma il danno ormai era già stato fatto.  Se gli sforzi per riavere Ricciardo al suo garage abbiano contribuito al problema successivo dell’ala  rimane l’argomento del giorno in a Red Bull. “Stiamo ancora indagando al momento perchè non sappiamo se, nel recuperare la macchina, abbiamo fatto qualche altro danno, o se c’era già in pista, ” ha confermato Horner. “C’è un po’ di lavoro da fare per capire esattamente cosa sia successo . Abbiamo detto a Seb di stare attento alla curva 14 dato che pensavamo che potesse esserci un qualche danno al marciapiede, ma non abbiamo alcuna prova conclusiva.”

Nel mentre, un’ altra preoccupazione per Red Bull riguarda il fatto che essa ha nuovamente fallito sul sensore del carburante.”Non ho idea del perchè stia accadendo “, ha ammesso Horner “il sensore del carburante di Ricciardo non funzionava prima della gara. Abbiamo informato la FIA e ci hanno chiesto di vedere se potevamo sistemarlo sulla griglia. Ci abbiamo provato, ma senza successo e quindi il sensore non funzionava in gara.”

Ora la domanda è: un altro fallimento potrebbe contribuire a rafforzare l’idea che le componeneti dell’auto sono inaffidabili? “Penso che potrebbe dimostrare che ci sono problemi con questi sensori,” ha concluso Horner “Toro Rosso ha avuto due guasti in precedenza nel week-end e ci sono stati altri errori e problemi su e giù per la pit -lane – certamente non riguarda solo noi di Red Bull.”

Picture from the web

 

Sei interessato alla sponsorizzazione? Parliamone!

Compila il form qui in basso per ricevere notizie e aggiornamenti sul mondo del marketing sportivo, o per richiedere una consulenza.
Un membro del nostro staff ti ricontatterà in pochi minuti.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recent Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt