In Formula 1

Hamilton_2015Il campione del mondo Lewis Hamilton dovrebbe firmare un nuovo contratto con Mercedes questa settimana che potrebbe valere più di 27 milioni di sterline.

Il trentenne britannico che sta portando avanti la trattativa con i responsabili del team per conto suo, ha detto che ormai i discorsi son chiusi e che gli avvocati stanno finalizzando il contratto. “Dovremmo concludere entro questa settimana – riferisce Hamilton– non c’è alcuna ragione per cui non dovrebbe concludersi. Onestamente è fatto al 99,6%. Non ci sono punti in sospeso, sono solo cose legali”

La BBC Sport ha saputo che Hamilton, in Mercedes dal 2013 dopo sei anni in  McLaren, guadagnerà la stessa cifra del primo contratto con il team tedesco – 31milioni di dollari di base più i bonus extra. Dipende da quante corse vince e se diventa o meno campione del mondo, questi bonus potrebbero facilmente far arrivare il suo reddito annuale ad aggirarsi sui 40 milioni di dollari (27 milioni di sterline).

Il valore totale dell’accordo è sostanzialmente similare al guadagno di altri due big della Formula1, Fernando Alonso alla McLaren e Sebastian Vettel alla Ferrari. Alonso viene pagato 40 milioni di dollari all’anno dalla McLaren-Honda per il contratto triennale che ha firmato, valido fino al 2017.  Vettel guadagnerà -come avvenimento unico- 50 milioni di dollari nella prima stagione con Ferrari nel 2015, ma poi meno secondo fonti di alto livello.  Il dato per questa stagione è alto perché il tedesco ha assicurato un accordo che, per un solo anno, avrebbe tutti i possibili bonus che potrebbe guadagnare garantiti, come una sorta di lauta buonuscita per far parte della squadra.

Dopo il 2015, Vettel tornerà a uno stipendio base di circa 30 milioni di dollari, comprensivi di bonus definiti per vittorie e titoli, secondo fonti vicine alla Ferrari.

Hamilton, che conduce al momento il campionato con tre punti di vantaggio su Vettel dopo due gare, ha detto che la vittoria del Tedesco in Ferrari in Malesia è stato un reminder per la Mercedes: quest’anno non potrà fare le cose a modo suo.

“Ci ha dato un pizzico come per dirci ‘ehi, sveglia! Abbiamo una gara per le mani‘. Siamo una squadra corse e saremo più veloce nel prossimo GP. Ci riusciremo, andrà bene” ha detto. “La Ferrari è troppo vicina a noi in campionato, quindi dovremo lavorare duramente per analizzare ciò che abbiamo imparato e applicarlo in modo che non accada di nuovo alla prossima gara.”

Hamilton ha detto che dopo la vittoria di Vettel, ha pensato ad Alonso, che ha lasciato la Ferrari alla fine della scorsa stagione, dopo aver perso la fede che a Maranello potessero ancora fornire una macchina competitiva. La scorsa stagione è stata per loro quella con meno successi negli ultimi 21 anni.

Vettel è stato in grado di entrare in Ferrari per questa stagione solo perché Alonso ha lasciato la squadra dopo cinque anni, negoziando una rapida uscita da un contratto che sarebbe dovuto durare fino al 2016.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recommended Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
Norbert_haug_Germanygp monza f1