F1: la spending review di Toto Wolff “Impossibile continuare con costi così elevati”

 In Formula 1, Marketing, Marketing Sportivo, Motorsport
toto-wolff

Le spese della Formula 1 non sono più sostenibili e per il boss della Mercedes Toto Wolff i team maggiori spendono fino a tre o quattro volte in più rispetto i team minori. Questo squilibrio, continua Wolff, insieme alle spese astronomiche che un Team deve sostenere per rimanere in vita, sono un rischio enorme per il Circus.

La Formula 1 è diventata uno spettacolo troppo dispendioso e non è questa la prima volta in cui si parla delle grandi somme di denaro necessarie a tenere in vita il pinnacolo dello sport motoristico. Uno degli ultimi a tornare su questo spinoso argomento è stato proprio Wolff, durante un’intervista al pretstigioso magazine online AutoSport, che si è soffermato in particolare maniera sull’enorme divario tra gli investimenti effettuati dai team principali e quelli effettuati dai team minori.

“Noi in Mercedes siamo riusciti a spendere un po’ meno degli altri dueTop Team. La casa madre ci chiede efficienza e lungimiranza nelle spese, ma comunque fra di noi e le squadre di metà classifica, come Force India, Sauber e Williams, ci sono differenze economiche notevolissime”

“Probabilmente -prosegue Wolff- gli altri due top team (Ferrari e Red Bull, ndr) spendono 4 volte il budget di queste squadre. Vi sembra sostenibile? No. E’ sano per questo sport? No”.

Con lo Strategic Group si è dato il via ad un processo di gestione della situazione ma la strada è ancora lunga. Anche Bernie Ecclestone ha iniziato ad interessarsi alla questione e i maggiori azionisti insistono per avere una Formula 1 più equilibrata per quanto riguarda le risorse finanziarie ed il loro utilizzo. Una prima strada per tagliare le spese potrebbe essere quella di utilizzare pneumatici che durino per l’intero GP, evitando così di utilizzare più modelli per ogni gara.

In ogni caso il progetto di equità delle spese è appena iniziato.

Redazione RTR Sports
Pictures from the web
Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici!
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
Antonio-Sanabriaf1-fuel-flow-sensor-gill-inline