F1: La Toro Rosso supera i crash test, semaforo verde per i test di Jerez

 In Formula 1

Formula One TestingLa Toro Rosso, lo junior team ufficiale della Red Bull, è riuscita a superare i severi crash test che la FIA impone a tutte le squadre a inizio anno, prima della presentazione ufficiale delle nuove vetture e delle sessioni di test che precedono la gara inaugurale del mondiale. La STR9 è la macchina con la quale la Toro Rosso prenderà parte alla stagione 2014 di Formula 1, che prevede molte novità sia per quanto riguarda l’aspetto sportivo ma soprattutto quello tecnico, con il ritorno dei motori Turbo e le profonde modifiche aerodinamiche che daranno un aspetto completamente inedito alle monoposto. Negli ultimi cinque anni eravamo abituati a vedere vetture con i musi rialzati e squadrati e gli alettoni anteriori grossi e larghi, ma è verosimile immaginare che quest’anno le macchine avranno un aspetto diverso.
In ogni caso, la scuderia che ha sede a Faenza, in Emilia-Romagna, ha annunciato di non aver avuto problemi a sostenere i crash test: questo significa che la Toro Rosso potrà scendere regolarmente in pista sul circuito di Jerez, in Andalusia, in occasione dei primi test che si svolgeranno tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio, in quanto ha ottenuto l’omologazione da parte della FIA a girare con la nuova vettura. La Toro Rosso è la terza scuderia a essere stata promossa nei crash test dopo Sauber e Caterham: non si può dire la stessa cosa per due team decisamente più blasonati come Lotus e McLaren, che invece hanno avuto serie difficoltà e non hanno soddisfatto appieno i commissari della Federazione che hanno chiesto profonde modifiche alle rispettive vetture per essere promosse nei test crash. Di conseguenza, sia la MP4-29 (chiamata a una stagione di riscatto dopo il fallimentare 2013, dove la scuderia di Woking non è mai riuscita a salire sul podio) che la E22 non potranno provare a Jerez e saranno dunque costrette a rimanere indietro sui programmi e sullo sviluppo delle macchine rispetto alle altre squadre. Il che potrebbe rivelarsi un handicap duro da superare in un anno pieno di novità come questo.

Redazione RTR
Picture from the web
Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici!
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
charles-pickevin-magnussen-father