In Formula 1, Motorsport
raikkonen

Quando nei giorni scorsi era trapelata la notizia che Kimi Raikkonen avrebbe potuto saltare il prossimo Gran Premio di Corea, più di una persona aveva letto tra le righe la possibilità che i problemi alla schiena non fossero il reale motivo del turno di stop. Il comunicato ufficiale della Lotus dal canto suo ribadiva i motivi di salute che già avevano limitato le prestazioni del finlandese nel precedente Gran Premio di Singapore, ma, come è logico che sia in una situazione in evoluzione come quella dei rapporti tra Kimi e la sua attuale squadra, la fresca notizia del passaggio di Kimi alla Ferrari nella prossima stagione non poteva non influenzare la lettura della notizia e far intravedere un possibile desiderio di affrettare i tempi dell’addio.

Ora, però, tutto sembrerebbe rientrato nei ranghi, con la conferma che il pilota sarà regolarmente al via della gara in programma in Corea. La Lotus ha liquidato le illazioni cresciute intorno al caso come semplici rumors, fomentati semplicemente da una risposta sbrigativa data da Raikkonen che, si sa, non è certo tipo che sia particolarmente attento alla diplomazia.

I problemi alla schiena effettivamente ci sono, e non sono la conseguenza di un incidente recente, ma di un contatto risalente addirittura al primo anno di Formula 1 di Kimi, quando con la Sauber andò a sbattere con il posteriore durante un test a Magny Cours. La soluzione individuata dai medici, come dichiarato dal preparatore atletico di Raikkonen Mark Allan, potrebbe essere quella di sottoporre il pilota a una piccola operazione a fine stagione, così da risolvere una volta per tutte i problemi che periodicamente si ripresentano limitando le prestazioni sportive del prossimo guidatore della Rossa.

Chi, per la seconda volta, deve frenare la sua voglia di esordire al volante di un F1 è Davide Valsecchi, il terzo pilota della scuderia Lotus designato alla sostituzione del “titolare” e allertato sia a Singapore sia prima della partenza per la Corea. L’Italia, evidentemente, dovrà aspettare ancora un po’ prima di poter tornare a tifare per un proprio portacolori nella principale categoria del motorsport.

Redazione RTR Sports
pictures from the web

Sei interessato alla sponsorizzazione? Parliamone!

Compila il form qui in basso per ricevere notizie e aggiornamenti sul mondo del marketing sportivo, o per richiedere una consulenza.
Un membro del nostro staff ti ricontatterà in pochi minuti.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recent Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
valentino rossi fidanzataEugene Laverty