F1: Red Bull, i problemi continuano in Bahrain

 In Formula 1, Marketing, Marketing Sportivo, Motorsport, Sponsorizzazioni Sportive, Sport News, Sports Marketing

Al primo giorno di test in Bahrain, i problemi del Team red Bull Racing sembrano essere gli stessi dei primi test di Jerez: Seastian Vettel ha faticato e non poco a far girare la sua RB10 stamattina.

Due settimane dopo il disastro spagnolo, il campione del mondo in carica è tornato in pista con gli aggiornamenti alla vettura apportati da Newey e Renault. Tuttavia, dopo 4 ore di test, Vettel non aveva ancora fatto un giro.

“Dovevano ancora finire di assemblare la macchina” ha detto il corrispondente di Auto Motor und Sport Michael Schmidt “E alcune parti stanno ancora arrivando dall’Inghilterra”.

Pare quindi sempre più chiaro con il passare delle ore che i problemi del Team dell’Energy Drink non siano solo dovuti a malfunzionamenti motoristici colpa di Renault: Caterham e Lotus hanno infatti già collezionato diversi giri di pista.

“Non sto dicendo che abbiamo risolto tutti i nostri problemi – ha dichiarato il direttore di Renault Sport Remi Taffin – ma penso che almeno abbiamo sistemato quello che non ha funzionato a Jerez. Abbiamo capito su cosa dobbiamo lavorare e in questo senso possiamo dire che il Bahrain è il nostro primo vero test. Potremmo ancora avere qualche ritardo, ma abbiamo una base da cui partire”.

Nemmeno Helmut Marko se l’è sentita di puntare il dito contro il motorista francese questa mattina: “Anche se non avessimo avuto problemi al motore non avremmo potuto girare ad Jerez, non eravamo pronti. E’ stata colpa nostra, la questione del surriscaldamento e tutto. Abbiamo portato nuove soluzioni, qui in Bahrain, che dovrebbero aiutarci”.

Sebastian Vettel è finalmente riuscito ad uscire dal box verso le 2 del pomeriggio. Ha effettuato un installation Lap e poi ha inanellato 4 giri consecutivi.

Redazione RTR Sports
Pictures from the web
Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici!
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt