In Comunicazione, Marketing Sportivo, Sponsorizzazioni Sportive

Facciamo un passo indietro, alla scoperta di due parole troppo spesso usate a sproposito: marketing sportivo e comunicazione sportiva. Esattamente cos’è il marketing? Forse sarà banale dirlo o ripeterlo, è un termine che utilizziamo sempre, un pò per tutto, ma in molte occasioni, anche tra gli addetti al settore, in modo scorretto.

Il mio primo approccio al marketing avvenne tramite i libri del padre del marketing moderno, Philip Kotler, che nel 1967 definì il marketing come “quel processo sociale e manageriale diretto a soddisfare bisogni ed esigenze attraverso processi di creazione e scambio di prodotti e valori. È l’arte e la scienza di individuare, creare e fornire valore per soddisfare le esigenze di un mercato di riferimento, realizzando un profitto.” Con Kotler le aziende diventano Marketing oriented, cioè aziende in grado di ascoltare e comprendere il mercato, individuandone i bisogni ancora insoddisfatti e rispondendo con un’offerta di valore adeguata e competitiva. Si inizia a parlare di strategia di marketing, cioè di come approcciare il mercato e il proprio target in modo efficace per ottenere del profitto.

E la comunicazione sportiva?

Cosa c’entra quindi il marketing con la comunicazione sportiva? C’entra perchè all’interno del marketing mix (cioè l’insieme degli strumenti che l’azienda utilizza per promuovere il proprio prodotto per raggiungere i propri obiettivi) rientra anche la sponsorizzazione o come molti chiamano, la comunicazione sportiva. Un’azienda infatti, a seconda del budget che ha a disposizione per promuovere il proprio brand, può decidere di investire in una campagna pubblicitaria che poi divulga tramite vari mezzi (televisione, stampa, radio, social media, cartellonistica, affissioni ecc ecc), oppure in attività di relazioni pubbliche (eventi, congressi, meeting, fiere ecc),  in attività promozionali e sponsorizzazioni, cioè degli accordi commerciali grazie ai quali uno sponsor (quindi l’azienda) acquisisce i diritti di utilizzo dell’immagine della parte sponsorizzata (ad esempio un club calcistico, un team di moto o un atleta) con lo scopo di promuovere i propri prodotti.

Perchè sponsorizzare

La sponsorizzazione come abbiamo visto è dunque una forma promozionale che le aziende utilizzano per coinvolgere il proprio target. Ci sono agenzie specializzate in marketing sportivo, o marketing e comunicazione sportiva, che danno specifica consulenza proprio alle aziende che intendono utilizzare lo sport  come strumento di marketing e comunicazione. Perchè? Innanzitutto perchè lo sport è passione, tutti noi seguiamo o pratichiamo uno sport e solitamente ci appassiona molto. Il calcio, la F1, la MotoGp, il tennis, le Olimpiadi, il nuoto,l’atletica… chi di noi non si è mai trovato incollato davanti alla televisione a seguire un evento sportivo, a tifare per il proprio idolo?E quando lo seguiamo, così come quando guardiamo un film o uno show, l’interruzione pubblicitaria ci crea fastidio, moltissimo, mentre il logo di un’azienda sulla maglia del calciatore o quelli sulla carena di una moto o sulla tuta di un pilota o di uno sciatore non ci disturbano, anzi.

Quei loghi sono parte dello spettacolo per cui facciamo il tifo e molto spesso contribuiscono alla realizzazione dello stesso.La relazione con le aziende che sponsorizzano lo sport che seguiamo, il team per cui tifiamo è positiva e ce ne ricorderemo quando andremo al supermercato ad acquistare un prodotto.

Non solo esposizione di un logo

Oltre al logo sulla maglia o su un’auto o a bordo campo c’è ovviamente molto di più. La sponsorizzazione ci consente di sfruttare tutti i diritti di marketing che l’azienda ha acquistato ad esempio:

  • L’utilizzo dell’immagine del team/atleta in attività di comunicazione: dalle classiche campagne pubblicitarie all’utilizzo dell’immagine sui prodotti
  • Attività promozionali B2B e B2C: programmi incentive, promozioni in store, field promotions, hospitality agli eventi sportivi
  • Licensing e co-branding: possibilità di creare vere e proprie linee di prodotti a nome della propria squadra del cuore, o serie limitate.
  • Attività di relazioni pubbliche: presenze dei testimonial ad eventi, fiere, meeting aziendali

Oltre all’esposizione di un logo c’è un vero e proprio piano di marketing da attivare che coinvolge appieno l’azienda e il brand. Non è una cosa banale, la sponsorizzazione è uno strumento potente che deve essere sfruttato appieno per ottenere gli obbiettivi programmati. E proprio per questo esistono agenzie e professionisti come noi che seguono le aziende in questa specifica branca del marketing o come molti la chiamano nella comunicazione sportiva.

RTR Sports Marketing

Dal 1995 RTR Sports Marketing è agenzia leader nel marketing sportivo con core business nella sponsorizzazione del motorsport, come MotoGP e Formula 1. Se vuoi scoprire come lo sport può dare nuova forza al marketing della tua azienda, scrivici a info@rtrsports.com

Sei interessato alla sponsorizzazione? Parliamone!

Compila il form qui in basso per ricevere notizie e aggiornamenti sul mondo del marketing sportivo, o per richiedere una consulenza.
Un membro del nostro staff ti ricontatterà in pochi minuti.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recent Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
agenzia-marketing-sportivomotogp-2018