In MotoGP
Dovizioso_Iannone_qatarAnche ieri è stata una giornata positiva per i due piloti del Ducati Team sul circuito di Losail in Qatar.I due Andrea hanno proseguito nel lavoro di messa a punto delle loro Desmosedici GP15, utilizzando solo gli pneumatici con la mescola più dura a loro disposizione.
 
Dovizioso, costantemente tra i migliori durante tutta la sessione di ieri, ha anche utilizzato, a partire dal 18° giro, una carenatura che presentava due appendici aerodinamiche laterali, e proprio in sella alla sua GP15 “con le ali” ha ottenuto il miglior tempo in 1’54”907 al 33° giro, crono che gli ha garantito la prima posizione alla fine della giornata.
 
Anche il suo compagno di squadra Andrea Iannone ha girato sempre con un buon ritmo ed ha ottenuto la sua migliore prestazione nel corso del 16° giro in 1’55”104, chiudendo la giornata in terza posizione a soli 13 millesimi da Marquez.
 
Michele Pirro, pilota collaudatore del Ducati Test Team, ha proseguito nel suo prezioso lavoro di sviluppo, provando diverse soluzioni di ciclistica sulla Desmosedici GP14.3. Il pilota di San Giovanni Rotondo ha compiuto in totale 32 giri, il migliore dei quali in 1’56”476 ed ha terminato la seconda giornata di test in diciannovesima posizione.
 
Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 1’54”907 (1°), 38 giri
“Sono molto contento del mio tempo: abbiamo lavorato bene e usato sempre la gomma dura. Sono contento anche della nostra velocità perché riusciamo ad essere molto competitivi sia con la gomma usata che con quella nuova. Dobbiamo ancora migliorare in certi aspetti, come la stabilità in frenata e nella prima parte dell’accelerazione la moto si muove ancora un po’ troppo, però come velocità sul giro siamo a un buon punto. Adesso stiamo lavorando sulle rifiniture e sulla distanza di gara, perché su questa pista il calo della gomma è molto significativo.”
 
Andrea Iannone (Ducati Team #29) – 1’55”104 (3°), 46 giri
“Sono molto contento per come è andata la giornata di test, sicuramente è stata una sessione positiva perché ho migliorato un poco il mio miglior tempo ma soprattutto ci siamo concentrati sul passo di gara per provare a migliorare questo aspetto, che per noi fino all’anno scorso era un po’ critico. Abbiamo ottenuto molte indicazioni utili, soprattutto dal punto di vista elettronico e proveremo anche a fare una simulazione sull’intera distanza di gara.”
Picture: courtesy of Ducati

Sei interessato alla sponsorizzazione? Parliamone!

Compila il form qui in basso per ricevere notizie e aggiornamenti sul mondo del marketing sportivo, o per richiedere una consulenza.
Un membro del nostro staff ti ricontatterà in pochi minuti.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recommended Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
exide_moto2