MotoGP: Laverty con Suzuki, in superbike nel 2014 e in MotoGP nel 2015

 In MotoGP

laverty_sbk

Continuano ad andare a posto i pezzi del complesso mosaico della MotoGP in vista della stagione 2014. Dopo il passaggio di Marco Melandri al team Aprilia, che è stato sancito da poco, ora anche una nuova casella viene occupata, quella riguardante la Suzuki. La casa nipponica, infatti, ha ingaggiato Eugene Laverty, un impegno biennale che lo vedrà inizialmente impegnato nel mondiale Superbike e poi, nel 2015, all’approdo in MotoGP. A fare le spese di questo accordo, che giunge a sorpresa, è stato Leon Camier, il quale si trova di conseguenza sbalzato di sella e con un arco limitato di tempo a disposizione per trovare una nuova casa.

Eugene Laverty, dopo aver costretto Tom Sykes ad impegnarsi allo strenuo per portare finalmente a casa il mondiale Superbike, corona così un momento magico, simboleggiato al meglio dalle nove vittorie e dai diciannove podi collezionati nel corso di una annata straordinaria che ne ha segnalato la grande crescita.
Risultati che avrebbero sicuramente garantito la sua permanenza in Aprilia e che invece hanno spinto il pilota irlandese a rimettersi in discussione, lasciando la casa di Noale ove si è così sistemato Marco Melandri. Se però in un primo momento sembrava che sarebbe stata la Ducati la sua prossima destinazione, a sorpresa è spuntata la meno ambita Suzuki, che ha potuto fare il colpaccio non tanto con il miraggio di una moto per la prossima stagione di Superbike, quanto con la prospettiva di uno sbarco in MotoGP nel 2015. Il cui mondiale continua con tutta evidenza ad esercitare grande fascino sui piloti anche di grande livello della Superbike.

La sua presa di possesso della GSX-R1000, si realizza quindi ai danni di Leon Camier, il quale paga in maniera abbastanza salata i tanti infortuni che gli hanno impedito di brillare durante la stagione agonistica appena terminata. Il driver britannico, ora, sta cercando in tutta fretta di chiudere con Aprilia, ma ha soltanto un mese a disposizione per non rimanere malinconicamente appiedato.

Redazione RTR Sports
Picture from the web
Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici!
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
Hayden_HelmetCaterham Brutus 750