In MotoGP, Motomondiale, Motorsport

45scottredding_s1d0337_originalScott Redding, attuale leader della classifica del campionato Moto2, ha annunciato che al termine del Gran Premio di Germania specificherà quale sarà il suo futuro sportivo.

Alla conclusione dell’appuntamento tedesco – che si terrà il prossimo fine settimana sul circuito del Sachsenring – il mondo delle due ruote saprà finalmente in quale team della classe regina correrà il promettente ventenne britannico durante la prossima stagione. Se il passaggio di Scott alla MotoGP è ormai un fatto praticamente certo a prescindere dalla vittoria o meno del campionato della classe intermedia, rimangono ancora forti i dubbi su quale sarà il suo team nel 2014.

Nonostante non sia riuscito a centrare la vittoria nè in Catalogna nè in Olanda, Redding al momento ha un vantaggio di trenta punti sullo spagnolo Pol Espargaro, e di quarantotto sull’altro iberico Esteve Rabat, che mantengono intatte le sue chances di vittoria iridata al termine della stagione.

L’uomo mercato

Gresini: “abbiamo parlato con Scott, ma esistono anche altre strade”
Nonostante la grande quantità di offerte ricevute dal manager del centauro britannico, gli scenari possibili per Redding sono ristretti attualmente a tre possibilità, che appaiono le più concrete per la stagione 2014: Ducati ufficiale, Honda Gresini o ‘salto’ nella classe regina del suo attuale team, il Marc VDS Racing, che dovrebbe vagliare le ipotesi e scegliere con che moto correre (Ducati Factory, Kalex-Yamaha o Honda RC213V production).

L’ipotesi che Redding affianchi Andrea Dovizioso nel team ufficiale Ducati sembra forse la più concreta, anche a causa della scadenza di contratto di Nicky Hayden e del fatto che Scott ha già provato la Desmosedici lo scorso anno in una sessione di test privati.

La scarsa competitività delle rosse durante questa stagione e altre ragioni contrattuali potrebbe però spingere Redding al team di Fausto Gresini, che potrebbe avere una delle cinque Honda ufficiali che correranno la prossima stagione.

Una terza ipotesi, più difficile ma ancora concreta, è quella del passaggio del team Marc VDS Racing alla classe regina. Redding rimarrebbe pertanto in una struttura conosciuta. Nel terzo caso, rimarrebbero da definire alcuni dettagli: il team potrebbe correre con una Ducati Factory, prendere in leasing un propulsore Yamaha e installarlo sul telaio Kalex, acquistare una Honda production.

Redazione RTR 
Pictures from the web

Sei interessato alla sponsorizzazione? Parliamone!

Compila il form qui in basso per ricevere notizie e aggiornamenti sul mondo del marketing sportivo, o per richiedere una consulenza.
Un membro del nostro staff ti ricontatterà in pochi minuti.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recent Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
ducati-sachsenring-2013