In MotoGP, Motomondiale, Motorsport
Anthony West

Anthony West

L’ex pilota Kawasaki MotoGP Anthony West si è visto annullare i risultati degli ultimi 18 mesi di carriera Moto2 a seguito di test antidoping fallito nel maggio 2012.

A West era stata data inizialmente una squalifica di un mese nell’Ottobre del 2012, quando tracce di methylhexaneamine erano state trovate nelle urine prima del Gran Premio francese.

Dopo avere scontato la pena, West era tornato alle competizioni con il suo Team QMMF per la stagione 2013, prima che la WADA riaprisse il caso portandolo davanti alla Corte Sportiva chiedendo una pena di almeno 24 mesi.

Ora, la FIM -organo di governo del motorsport a due ruote- ha annunciato che in accordo con le norme tracciate dal CAS (Court for Arbitrarion for Sport) la settimana scorsa, a West toccano 18 mesi di sospensione retroattiva, che diventano 17 se si considera il mese già scontato nel 2012.

La FIM ha detto “Tenendo conto del considerevole ritardo con cui il caso è stato portato davanti al CAS, si è deciso di far partire la sospensione con effetto retroattivo dal 20 maggio 2012″. Tutti i risultati di West da quella data e fino al 19 ottobre 2013 verranno perciò cancellati dai “record books” della Moto2, compresi i podi a Sepang e Phillip Island.

Redazione RTR Sports
Pictures from the web
Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recommended Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
red-bull-ring