In Basket, NBA, Sports Marketing, Sports Partnership
lebron-james

I risultati della notte Nba sono caratterizzati dal terzo stop di fila per i campioni in carica dei Miami Heat e dalla 12a sconfitta dei Lakers nelle ultime 13 gare. Vincono invece i San Antonio Spurs ed i Clippers che battono Dallas con una grande prova nelle triple di Redick e Barnes. Nelle altre gare triplo overtime per i Bulls nella vittoria contro i Magic, ripresa dei Celtics nel match contro Toronto con Rondo che fa il suo ritorno in panchina, e successi anche per Portland, Denver, Houston, Memphis e Philadelphia.

Il momento negativo degli Heat continua sul parquet dei Wizards, dopo che LeBron James ed i suoi compagni avevano fatto visita alla Casa Bianca al presidente Obama. Sul campo i Wizards hanno sono partiti molto forte ed alla fine hanno messo insieme un ottimo 55% dal campo con un 10/22 nelle triple che ha contribuito alla vittoria. Gli Heat ritrovano in panchina Battier dopo 5 gare saltate per infortunio e vedono anche il ritorno in campo di Oden dopo quattro anni dall’ultima apparizione su un parquet, ma James ed Allen non sono nella loro migliore serata ed anche Wade appare in crisi al tiro con 4 / 11. Le assenza di Chalmers ed Andersen pesano nelle rotazioni di coach Spoelstra e Washington piazza un break di 20 – 0 per il 43 – 16 che chiude praticamente il match, anche se poi gli Heat tentano una rimonta non tornando mai comunque sotto il – 9. Wall con 25 punti è il migliore dei suoi, ben supportato da Beal e Nenè che ne messo 19 ciascuno. Per Miami Bosh 26 e James 25.

I Mavericks perdono l’opportunità di mettere insieme quattro successi di fila sul campo dei Los Angeles Clippers ancora senza il loro leader Chris Paul. Dallas aveva un ampio vantaggio, 105 – 123 quando al termine mancavano gli ultimi 4 minuti e mezzo e conservava ancora 9 punti quando il tabellone indicava 2 minuti e 56 secondi alla fine, pur avendo segnato solo 4 punti. Da quel momento la gara ha visto in campo solo i Clippers, mentre Dallas ha sbagliato con Nowitzki ed Ellis mentre i Clippers si riportavano sotto con le triple di Barnes. Dallas sbaglia anche l’ultimo tiro quando mancano solo 2 secondi al termine ed i Clippers avevano effettuato il sorpasso. Redick con 33 punti e Barnes con 25 sono i migliori per Dallas, con Griffin autore di 23 punti ma soprattutto di una partita di grande sostanza. A Dallas non bastano 6 uomini in doppia cifra con Nowitzki a quota 27.

Gli Spurs rischiano nell’incontro con i Jazz che mettono insieme una grande partita, ma nel finale la risolvono con Parker. L’azzurro Belinelli contribuisce ancora con 15 punti. Dopo l’avvio di San Antonio, i Jazz non mollano di fronte alla capolista e ricuciono lo svantaggio riportandosi a – 3, con Kanter e Burke, ma la formazione di Popovich riesce a condurre in porto la vittoria.

Redazione RTR Sports Marketing
Pictures from the web
Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recent Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
scuderia-ferraripirelli-tyres-2014