In MotoGP, Sport News
lorenzo_box_yamaha

lorenzo_box_yamaha

Dopo l’infortunio di Assen, Jorge Lorenzo credeva di essere in credito con la sorte e, invece, ha dovuto fare i conti con un altro scherzo del destino. Il suo nuovo attico, acquistato in Svizzera, è andato in fiamme domenica.

Caduto durante le prove libere sul circuito di Assen giovedì scorso, il pilota spagnolo si era fratturato la clavicola ed era stato operato la sera stessa a Barcellona. Dopo una convalescenza svolta in tempi record, era tornato in Olanda appena dodici ore più tardi, giusto in tempo per disputare la settima prova del motomondiale. Quinto posto e prestazione stoica che hanno strappato gli applausi di tutto il mondo dei motori. Lorenzo non sapeva, però, che la salita non era stata ancora completamente superata. E sì perché, neanche il tempo di festeggiare per il grande risultato ottenuto in pista, che dalla Svizzera è arrivata un’altra batosta.

L’ennesima tegola

L’appartamento appena acquistato dal pilota della Yamaha in un comune del “Canton Ticino“, Paradiso, è andato in fiamme a causa di un incendio scoppiato proprio domenica. Il nucleo di Lugano dei vigili del fuoco ha faticato non poco a domare le fiamme che si alzavano copiose dal sesto piano della residenza svizzera. Sono ancora oscure le cause che hanno provocato l’incendio.

L’appartamento di Paradiso sarebbe stato consegnato entro pochi giorni a Jorge Lorenzo e l’arredamento delle stanze non era stato ancora portato a termine. Dai primi accertamenti effettuati, l’ipotesi sviluppata dai vigili è che le fiamme si siano propagate a partire da alcuni scatoloni di cartone situati sul balcone. Per fortuna non ci sono stati feriti a causa dell’incidente.

Chissà se ora, per Jorge Lorenzo, comincerà finalmente la discesa.

Redazione RTR
Pictures from the web

Sei interessato alla sponsorizzazione? Parliamone!

Compila il form qui in basso per ricevere notizie e aggiornamenti sul mondo del marketing sportivo, o per richiedere una consulenza.
Un membro del nostro staff ti ricontatterà in pochi minuti.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recent Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
ducati-desmosedicideangelis_2013