August 15, 2017 Switch to English Version

Sponsorizzazioni sportive: dati, infografiche, case studies e pdf

Home / Related News / Sponsorizzazioni sportive: dati, infografiche, case studies e pdf

Sponsorizzazioni sportive e Sports Marketing. Tutto sul potente strumento usato dai Brand come strategia di Marketing e un’infografica con i dati aggiornati del 2016 sulla spesa delle sponsorhips a livello internazionale. Buona lettura!

Sponsorizzazione sportive: tutti i dati della spesa globale internazionale del settore nell’infografica realizzata dalla nostra redazione, in base all’analisi di ricerche incrociate e dei dati di Statista.com il sito di statistica autorevole a livello internazionale. La spesa globale del settore è cresciuta dal 2014 al 2016 da 55. 3 billioni  a 60.2 billioni di dollari. Studi di settore dimostrano che gli investimenti nello sports marketing sono un fenomeno in crescita  con una media di cifre stimate superiori a quelle registrate nel 2016. Target internazionale e trasversale, dimensione mediatica enorme dello Sport che diventa potente strumento di  comunicazione, fanno sì che lo sports marketing sia una strategia di marketing adottata da Brands di successo e compagnie di tutto il mondo. La sue caratteristica dirompente è l’engagement, la capacità di coinvolgere lo spettatore. All’inizio del 2015, gli analisti più prestigiosi del mondo del marketing sportivo avevano previsto una crescita del 4% nell’investimento globale nelle sponsorizzazioni intese come somma di Sports Sponsorship, Culture Sponsorship, Entertainment Sponsorship e Cause Sponsorship. La sponsorizzazione sportiva riveste un ruolo preponderante nella grande famiglia delle partnership; la spesa dei brand nel settore digital marketing e l’investimento nelle sponsorizzazioni sportive tende ad uguagliarsi sempre più.

sports sponsorships infografica

Tante le Aziende che nel corso degli anni hanno scelto la sponsorizzazione sportiva come strategia di marketing con grandi risultati. Il caso storico di Barilla e della Roma Calcio, una sponsorizzazione sportiva dove sports e marketing collaborano e conquistano la vittoria. Una partnership nata nel 1981 durata ben 13 anni con tanti successi conquistati insieme, fra cui lo scudetto conquistato dalla Lupa nel 1982. Barilla in quell’occasione, migliorò la sua presenza nel mercato, rafforzò la sua popolarità e, di conseguenza, aumentò notevolmente il suo fatturato. Il caso Emirates, la compagnia aerea di Dubai e l’Arsenal, la squadra di calcio londinese è il contratto di  sponsorizzazione sportiva più grande che sia mai stata siglato in tutta la storia del calcio inglese. Gli Emirates sono il Brand più conosciuto fra gli appassionati di Calcio. Un solido legame con gli appassionati, il consolidamento del rapporto negli anni, la condivisione di passioni, hanno fatto sì che la sponsorizzazione sportiva si dimostrasse il mezzo vincente della loro strategia di marketing. Secondo alcuni sondaggi, l’eccezionale base globale di tifosi dell’Arsenal conta 27 milioni di persone: Emirates si presenta sullo scenario internazionale in partnership con una squadra leader. Il caso Manchester United- Adidas  con una sponsorship da un miliardo è il contratto più ricco della storia dello sport Europeo.  Red Bull Racing copre una quota pari al 70% del mercato delle bevande energetiche,  acquisendo a sua volta delle società sportive: le squadre di calcio di New York, San Paolo e Salisburgo, le due scuderie di Formula 1, la Red Bull Racing e la Toro Rosso. L’alchimia tra Red Bull e sport è dimostrata da alcuni dati del 2010 quando la casa produttrice di energy drink, che inseguiva colossi come Adidas e Nike, investì quasi cinquecento milioni di dollari su diversi atleti (circa 500) nel mondo e “un centinaio di attività sportive” per una formula e un risultato finale di enorme successo. Il caso Ferrari Santander iniziato nel 2010 è uno dei principali e migliori esempi di come una sponsorizzazione sportiva può portare un brand ad una fama e un successo mondiale. “Investire nello sport è la chiave del nostro successo e il mezzo per essere conosciuti a livello mondiale”, dichiara il responsabile di Santander Enrique Arribas aggiungendo che il contratto Ferrari Santander ha avuto un incredibile successo con un ritorno di 5 euro per ogni singolo euro investito in Formula 1 grazie all’esposizione del Brand. Il caso Manchester City-Etihad grazie al quale il Manchester City possiede un contratto di sponsorizzazione con la compagnia aerea Etihad Airways del valore di 400 mln di sterline sull’arco di 10 anni. Mercedes- Petronas, formando il team Mercedes Grand Prix Petronas un sodalizio sportivo da 60 milioni di dollari a stagione accompagnato da grandi successi, sensazionali trionfi e una doppia vittoria nel 2015 come titolo costruttori e titolo piloti.

I Brand che hanno scelto lo sports come strategia di marketing sono tanti. Abbiamo analizzato le sponsorships che hanno segnato la storia dello Sports: scoprile con noi!

Quali sono i punti di connessione tra lo sports marketing e il brand?
Lo sport si fonda su valori condivisi, sulla competizione, sulle sfide e sulle emozioni di chi lo vive e lo segue, catalizza l’interesse del mondo intero superando le tradizionali barriere culturali e linguistiche. Unisce, coinvolge e trasferisce al brand i suoi valori e con questi i successi degli Atleti e di tutti i componenti. E’ un mezzo vincente per comunicare perchè raggiunge quotidianamente un’audience ampia e trasversale. Le principali emittenti televisive mondiali che dedicano allo sport, in tutte le sue discipline, un numero di ore di trasmissione sempre crescente. Lo Sport ha in sé una componente emozionale in grado di coinvolgere il destinatario del messaggio sollecitandone una sorta di complicità, è contraddistinto da una forte componente emotiva, che oltre ai protagonisti primi, coinvolge anche il pubblico, i media, e ne condiziona i comportamenti, riprononendo il fenomeno delle tribù facendo leva sul senso di appartenenza. Pubblicizzare il proprio prodotto in momenti in cui la tensione emotiva dei pubblici di riferimento è molto forte,  influenza positivamente l’elemento e ne aumenta la notorietà e il ricordo. Insomma, non una semplice questione di brand awareness, ma un vero e proprio bonding emotivo.

 SPONSORIZZAZIONI SPORTIVE: TESI, RICERCHE, BIBLIOGRAFIA

La sponsorizzazione come strumento di marketing e di comunicazione integrata nel settore calcio; Corso di Laurea magistrale (ordinamento ex D.M. 270/2004) in Marketing e Comunicazione Tesi di Laurea, Tesi dei Laurea di Manuel Ferretto ➩ dspace.unive.it/bitstream/handle

Gli eventi, le sponsorizzazioni, il marketing non convenzionale, Università di Milano, Tesi dei Laurea di Rossella Sombrero ➩ www.facoltaspes.unimi.it

Marketing sportivo e sponsorizzazioni: il caso Pallamano C.U.S. Venezia, Corso di Laurea magistrale in Marketing e Comunicazione, Laureando Federica Chiaretto ➩ http://dspace.unive.it/bitstream/handle/10579/1878/826104-20916.pdf?sequence=2

La sponsorizzazione sportiva, il rilancio dell’atletica leggera, Facoltà di Scienze Statistiche, Università degli Studi di Padova, Laureando Thomas Ciatto ➩ tesi.cab.unipd.it/233/1/ciatto.pdf

Marketing sportivo, caso aziendale: Nike ➩ www.tesionline.it/default/tesi.asp?idt=19863

La sponsorizzazione come strumento di marketing e di comunicazione integrata nel settore calcio ➩ http://bit.ly/2dfAB3x

ITA-HRC_Sponsorship
Lanciati insieme al Team Repsol Honda MotoGP alla conquista della corona di Campione del Mondo MotoGP. Contatta RTR Sports Marketing per ottenere incredibili benefit di marketing. Il nostro team, leader di settore con oltre 15 anni di esperienza nel settore sponsorizzazione sportive, ti guiderà con esperienza e professionalità nel mondo dello Sports Marketing. Abbiamo lavorato al fianco di prestigiosi clienti, conquistando successi e grandi obiettivi insieme a loro, se vuoi saperne di più clicca qui

Amiamo il nostro lavoro e siamo molto orgogliosi di quanto abbiamo svolto negli anni, ecco perchè il nostro motto: ” We work you Win”

senna-marlboro-sponsorshipIl Boom delle Sponsorizzazioni Sportive e le Olimpiadi del 1984.  Una crescita vertiginosa dei numeri del marketing sportivo. I giochi olimpici del 1984, organizzati nella città di Los Angeles,  furono il primo caso di Olimpiadi finanziate completamente da fondi privati dal Comitato Olimpico. Riducendo il clutter pubblicitario e massimizzando l’esposizione degli sponsor, il LAOOC decise per la prima volta di limitare a 30 il numero degli sponsor olimpici introducendo il concetto di esclusività di categoria merceologica. Quello che per noi  è  scontato, cioè che non debbano coesistere all’interno della stessa property sponsor che  erogano lo stesso servizio, era  un concetto  distante per la realtà dell’epoca, in cui un gran numero di sponsor si ammonticchiavano l’uno sull’altro senza particolari ragioni o strategie… Scopri di più

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici!
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Luisella Curcio
Seo, Sem e Social Media Strategist.

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.