In Sponsorizzazioni Sportive

Nello sport come nella vita vince uno solo, in molti si perde, spessissimo faccio parte della categoria. L’importante è rialzarsi. Questo è l’atteggiamento dei tifosi delle squadre che, immancabilmente, ci riprovano la stagione successiva. Ovviamente bisogna distinguere tra squadre che non hanno mai un guizzo e quelle che invece -anche se raramente- ci fanno sognare.

Ebbene quelle, vincano o perdano, hanno sempre un seguito fedele di supporter pronti a fare un po’ di chilometri per andare a offrire il loro sostegno. E sono tante le squadre che hanno vinto magari quaranta anni fa, ma che sono fortemente radicate nel territorio, con un buon vivaio, che svolgono attività formative per i giovani.

Squadre importanti per le città e i cittadini a prescindere da quello che dice la classifica. E di conseguenza squadre importanti per gli sponsor interessati a dialogare con una certa area geografica.

Nello sport ci sono legami, magari nati anni prima, quando abbiamo ricevuto in regalo la prima divisa da calcio, o la maglietta della Ferrari che sono indissolubili, a prescindere dal risultato. Il tifoso è disposto a concedere molto e a tollerare anche lunghi periodi di sofferenza.

Sarà compito della squadra organizzare tutte le attività necessarie a consolidare e allargare il gruppo che li segue, e compensare con i servizi o l’accessibilità dei propri beniamini quelle soddisfazioni che non arrivano dal campo.

Abbiamo assistito nel tempo a dei sodalizi tra aziende a manifestazioni o squadre sportive di durata lunghissima. Tempi che non sono allineati alla velocità con cui la competitività di atleti e squadre cambia. Parliamo di decenni, quindi partnership che hanno resistito a ogni intemperia e agli alti e bassi della classifica.

Evidentemente le aziende hanno trovato comunque utile rimanere coinvolte, comunicare con consistenza, implementare piani a medio-lungo termine.

È scontato che la vittoria porti con sé oltre all’entusiasmo grandi benefit in termini di visibilità, ma non è tutto. Squadre e sponsor non dovrebbero basare i loro programmi sulla performance. Meglio se c’è, ma comunque non è indispensabile per raggiungere i propri obiettivi di Marketing e comunicazione.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recent Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
golf_hole_in_one