In Calcio, Sports Marketing

bayern romaLa gazzarra condominiale fra Juventus Football Club e Associazione Sportiva Roma di un paio di settimane fa riguardante gli arbitri, i favoritismi e la ricetta dei maccaroni cacio e pepe, assume oggi prospettive differenti. L’incontro di beneficienza andato infatti in scena ieri sera in terra italica fra il Bayern di Monaco e la selezione capitolina di scapoli e ammogliati, ci riprecipita con viulenz (nessun errore di battitura) nella nostra ridicola pochezza.

I Garcia Boys prendono gol persino dal custode dello stadio (il loro), in un 1-7 che ha molto da dire sul nostro calcio, il loro calcio e il nostro provincialismo. Il cittì giallorosso, a fine gara, si percuote il petto dicendo orgogliosamente “Colpa mia“, senza rendersi conto che a nessuno gliene cale niente e che sta facendo vagamente la figura del pirla, dal momento che era andato alla partita convinto di vincerla. Da qualche parte, in Germania, si sentono ancora le risate.

La Roma, la Serie A, l’Italia non sono pronte per il calcio europeo. Men che meno per il Grande Calcio europeo. Insomma, voglio dire, il meglio di noi contro il meglio di loro e finisce 7-1. E’ un problema, ovviamente, perchè la prospettiva è importante, nel disegno come nello sport e nella vita.

Noi litighiamo di centimetri, di rigori dati e non dati, addirittura chiediamo in parlamento che qualcuno salvaguardi gli interessi di azionisti e investitori danneggiati da cotante sviste dei direttori di gara. Pensiamo di essere lì a discutere di massimi sistemi ma la realtà è che ci stiamo giocando la merenda in cortile a morra cinese e dobbiamo scappare quando arrivano i bimbi grandi.

Non sono esagerazioni, nè demagogia senza sugo: il Bayern ieri sera ha offerto la misura delle cose. Una misura assoluta, definitiva e spietata nei confronti del nostro perenne relativisimo poltronaro e delle nostre quotidiane campagne elettorali che sono un misto fra il bullismo da periferia e la spensieratezza del garzuncello. 

La lezione è arrivata, severa e categorica. Bisogna solo capire se noi stavamo prendendo appunti o se eravamo in bagno a fumare.

Sei interessato alla sponsorizzazione? Parliamone!

Compila il form qui in basso per ricevere notizie e aggiornamenti sul mondo del marketing sportivo, o per richiedere una consulenza.
Un membro del nostro staff ti ricontatterà in pochi minuti.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Recommended Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt
Lebron james beats by dre2012 British Grand Prix - Thursday Silverstone, Northamptonshire, England 5th July 2012 Romain Grosjean, Lotus E20 Renault.