In Formula 1
marshal dies gp canada

Lo scopri così. Lontano dalle luci della ribalta e dai flash, lontano dai richiami dei fotografi. Lontano dai divi da passerella, dalle bottiglie di champagne, dai paddock da miliardi di dollari. Lo scopri così, lontano, e fa più male. A freddo, come un pugno allo stomaco quando non stai guardando.

Ieri, al Gran Premio del Canada, un commissario di pista è morto nelle operazioni di rimozione della Sauber di Gutierrez, finito fuori pista appena dopo l’uscita dei Box. L’uomo, la cui identità è ancora sconosciuta, stava lavorando accanto alla gru impegnata a spostare la vettura incidentata, quando è stato schiacciato dallo stesso mezzo di soccorso. E’ morto poco dopo, nell’ospedale Sacre-Coeur.

Ironia del destino, tragico scherzo della sorte che ha fatto cadere all’uomo la radio proprio mentre i soccorsi dietro a lui si affollavano attorno all’auto di Gutierrez. Si è chinato per raccoglierla e non ha sentito arrivare l’enorme gru, a causa delle cuffie antirumore che i commissari debbono portare per tollerare il frastuono delle propulsioni F1.

E’ una scomparsa tanto dolorosa quanto assurda. Perchè è beffardo pensare che fra chi è in pista a sfrecciare a 340 all’ora e chi è fermo dietro una transenna se ne vada proprio il secondo. Pazzo mondo, questo. Da cui ce ne si può andare così, in mezzo al silenzio del frastuono, al buio pesto delle luci, nell’angolo più nascosto della ribalta.

Tutta RTR si stringe nelle condoglianze per il commissario scomparso. Tante volte siamo stati sui circuiti e ben conosciamo quanti siano e quanto lavoro prezioso svolgano quelli che rendono possibili corse come quella di ieri.

By Emanuele Venturoli - RTR Sports Marketing
Nella foto: la gru immobile nella rimozione della Sauber di Gutierrez

Sei interessato alla sponsorizzazione? Parliamone!

Compila il form qui in basso per ricevere notizie e aggiornamenti sul mondo del marketing sportivo, o per richiedere una consulenza.
Un membro del nostro staff ti ricontatterà in pochi minuti.

Vuoi firmare il tuo migliore accordo di sponsorizzazione?

Dal 1995 aiutiamo le aziende di tutti i settori ad assicurarsi i migliori contratti di sponsorizzazione, collegandole con il meglio degli sport motoristici internazionali. Cliccate sul pulsante sottostante per mettervi in contatto oggi stesso con uno dei nostri specialisti in sponsorizzazioni.

Contatta uno dei nostri specialisti

Emanuele Venturoli
Emanuele Venturoli
Laureato in Comunicazione Pubblica, Sociale e politica all’Università di Bologna, da sempre è appassionato di marketing, design e sport. Già prima di terminare gli studi inizia a lavorare nel marketing sportivo e scopre l’importanza di tutto quello che c’è al di fuori dal campo di gioco. Dal 2012 è in RTR Sports, di cui oggi è Head of Communication e Marketing Officer per i progetti legati alla Formula 1, alla MotoGP e al meglio degli altri sport a motore a due e quattro ruote.
Recent Posts

Leave a Comment

alonso-2013
News from Formula 1. RTR Sports Marketing agency