In Marketing Sportivo, Sponsorizzazioni Sportive

Quanto costano le sponsorizzazioni sportive di Calcio, F1, MotoGP e Tennis

Un confronto sul budget minimo richiesto per avere visibilità.

Le sponsorizzazioni sportive possono valere da alcune migliaia di euro a diversi milioni di euro, come la recente partnership tra Adidas e Real Madrid (1.1 miliardi di Euro) sta a dimostrare. Per dare una risposta sensata alla domanda “quanto costa sponsorizzare?” bisogna restringere il campo ad attività e squadre/atleti comparabili per prestigio ed audience.

Le discipline che considereremo in questo articolo sono:

  • Calcio
  • Formula 1
  • MotoGP
  • Tennis

Ci riferiremo quindi solo a squadre e sport che garantiscono audience planetaria, concentrandoci sui team e non sugli Eventi. In maniera specifica proveremo ad indicare qual è il minimo livello d’ingresso che ci permetterà di accedere e con quale visibilità. Successivamente proveremo a rispondere a diverse altre domande. Meglio sponsorizzare uno sport di squadra o individuale? Meglio un campionato o una squadra? Meglio un atleta o la squadra? Quali sono gli eventuali effetti collaterali indesiderati delle varie discipline? Ci sono degli sport più a rischio? E’ possibile, pianificando attentamente, mitigare alcuni di questi rischi? Possiamo proteggerci anche a livello contrattuale?

Partiamo dai costi che dovremo incrociare con il budget disponibile, base di ogni operazione aziendale. Senza budget si rimane nel mondo, virtuale, delle ipotesi.

Quanto costano le sponsorizzazioni nel calcio

Ci limiteremo a qualche esempio vista la vastità dell’argomento. Partiamo dal valore delle partnership di maglia della Premiere League per la stagione 2017/2018 in ordine Alfabetico, dove disponibili riportiamo anche i valori dello sponsor di Manica che in alcuni casi (Arsenal, Chelsea, Man City e United e Liverpool hanno valori rilevanti) (1).

SQUADRA

MAIN SPONSOR

VALORE MAIN SPONSOR

DURATA

SPONSOR DI MANICA

VALORE SPONSOR DI MANICA

DURATA

Arsenal

Emirates

UK£200 million (US$257.6 million)

signed 2018, expires 2024

Rwanda Tourist Board

UK£30 million (US$38.6 million)

signed 2018, expires 2021

Bournemouth

M88

UK£8 million (US$10.2 million)

signed 2017, expires 2019

Mansion

ND

ND

Brighton

American Express

UK£1.5 million (US$1.9 million) per season

ND

JD

ND

ND

Burnley

LaBa360

UK£3 million (US$3.8 million) per season

ND

N/A

ND

ND

Cardiff

Visit Malaysia

UK£3 million (US$3.8 million) per season

ND

JD

ND

ND

Chelsea

Yokohama Rubber

UK£200 million (US$257.6 million)

signed 2015, expires 2020

Hyundai

UK£50 million (US$64.4 million)

signed 2018, expires 2024

Crystal Palace

ManBetX

UK£6.5 million (US$8.4 million) per season

ND

Dongqiudi

ND

ND

Everton

SportPesa

UK£48 million (US$61.8 million)

signed 2017, expires 2022

Rovio

ND

ND

Fulham

Dafabet

UK£6 million (US$7.6 million)

signed 2018, expires 2020

ICM

ND

ND

Huddersfield

Ope Sports

UK£1.5 million (US$1.9 million) per season

ND

Leisu Sports

ND

ND

Leicester

King Power

UK£4 million (US$5.1 million) per season

ND

Bia Saigon

ND

expires 2019

Manchester City

Etihad Airways

UK£400 million (US$652 million)

signed 2011, expires 2021

Nexen Tire

UK£10 million (US$12.9 million) per season

ND

Manchester United

General Motors

UK£371 million (US$559 million)

signed 2012, expires 2021

Kohler

UK£20 million

ND

Newcastle United

Fun88

UK£19.5 million (US$25.1 million)

signed 2017, expires 2020

N/A

ND

ND

Southampton

Virgin Media

UK£16 million (US$20.5 million)

signed 2016, expires 2019

Virgin Media

UK£2.4 million (US$3 million)

signed 2017, expires 2019

Tottenham

AIA

UK£175 million (US$225.4 million)

renewal signed in 2017, expires 2022

N/A

ND

ND

Watford

FxPro

UK£9 million (US$11.5 million)

signed 2017, expires 2020

MoPlay

ND

ND

West Ham

Betway

UK£40 million (US$52 million)

extension signed 2016, expires 2020

Bassett & Gold

ND

ND

Wolverhampton

W88

UK£15 million (US$19.2 million)

signed 2018, expires 2022

CoinDeal

ND

ND

Lo spazio sulla manica destra (l’unica disponibile) delle squadre più importanti del Campionato Inglese  è in offerta a 100.000 Sterline al centimetro quadrato…. Questo vi dovrebbe dare una indicazione precisa del tipo di budget di cui dovete disporre se volete emergere tra gli sponsor di questo campionato (2).

Do’ per scontato che non siete interessati ai cartelloni e led a bordo campo:  strumento di cui abbiamo parlato in passato a me non gradito, con cui si possono fare operazioni con budget molto meno rilevanti ma di scarsa efficacia.

E in Italia? Un paio di esempi nel nostro calcio

Sponsor As Roma 2018

Lo sponsor di maglia vale 11 milioni di Euro a stagione ed è di Qatar Airways, gli 8,5 dal retro sponsor provengono da Hyundai e si aggiungono  ai 5 Milioni portati in dote da Betway (3).

Sponsor Ac Milan 2018

Emirates, sponsor principale, si aggira sui 17 Milioni di Euro mentre I Major Partner sono 10: Banco BPM, Toyo Tires,Snai, Tim, Mediaset Premium, Diesel, Frecciarossa, Gi Group, Nivea e StarCasinò. Questi accordi hanno  un valore tra l’1 e i 2 milioni di euro, secondo quanto riportato da Sports Sponsorship Insider.

Poi ci sono 9 Official Partner con un investimento tra 0,5 e 1 milione di euro –  sono Alpenwater, AON, Fujitsu, GKFX, Nilox, Konami, Radio 105, Ricoh e DXC Technology (4).

Nel caso non si voglia comparire sulle maglie ma usufruire di tutti i diritti di marketing di un partner ufficiale possiamo pensare che centomila euro siano sufficienti per accedere a questo tipo di pacchetti in squadre di seconda fascia in Serie A (quindi no visibilità d maglia ma sito,  backdrop e cartellonistica bordocampo)

Quanto costano le sponsorizzazioni in Formula 1

Gli investimenti per essere parte di un team di F1 sono rilevanti, anche se -a dire il vero- anche qui è amplissima la forbice fra i title sponsor (che valgono anche centinaia di milioni di euro) e i partner di bassa fascia (che oscillano quasi sempre intorno ai 100.000 euro). Abbiamo affrontato il costo delle sponsorizzazioni in Formula 1 in maniera assolutamente completa in un articolo che trovate a questo link e i cui dati sono tratti dal Business Book 2020: vengono forniti i numeri di quanto si deve investire per avere visibilità sull’auto ed essere quindi tra gli sponsor. I partner hanno altri benefici e generalmente tra questi non è compresa la visibilità sull’auto (5).

A titolo di esempio riportiamo qui di seguito gli sponsor e i partner della Scuderia Ferrari, ovviamente fra le più prestigiose nel panorama della Formula 1. Come potete vedere si passa dai quasi 40 Milioni investiti dal colosso del tabacco Philip Morris ai 100.000 euro della partnership con il produttore di Champagne Veuve Clicquot.

FERRARI Sponsors Partners
Philip Morris 157,5M
Shell 27M 3M
Ray Ban 10M
Kaspersky 4M 20M
UPS 20M 4M
Weichai 2M 1M
Hublat 2M 1M
Mahle 1M 1M
DMR 1M 1M
Puma 1M 0,5M
8 eightcap 1M
Infor 1M
SKF 0,5M 2M
Marelli 2M
NGK 1M 0,5M
Vistajet 1,5M
Brembo 1,5M
Experts 0,5M
Riedel 0,5M
Iveco 0,5M
Palantir 0,3M
Bell 0,3M
Alfa Romeo 0,3M
Garrett 0,3M
Technogym 0,3M
Sabett 0,3M
Pirelli 2,5M
TV Prize 249,1M

Ovviamente, e come è facile comprendere, a costi importanti si associano benefit di marketing imponenti e straordinari ritorni di immagine. Cliccando questo link è possibile leggere quali sono i benefici ottenuti da Petronas dalla Title sponsorship del Team Mercedes F1 a fronte di un investimento di circa 40 Milioni di Sterline all’anno.

1 milione di Sterline è invece il minimo necessario, secondo il Mail, per inserire il vostro marchio sulla tuta del campione del mondo di F1 2018 Lewis Hamilton, come si legge in quest’articolo.

Quanto costano le sponsorizzazioni in MotoGP

Come già detto in diverse occasioni sulle pagine di questo blog, sponsorizzare la MotoGP ha range d’accesso molto diversi. Il mercato è molto diversificato e si incontrano piccole operazioni iniziali da 50.000 € fino alle più grandi Title Sponsorship che raggiungono i 10-15 milioni di euro. Non esistono pacchetti o prezzi prestabiliti, ma proviamo a vedere cosa si riesce a comprare con quale cifra.

50.000 € – Partner

È l’entry level della top class per alcune squadre della griglia. Si acquistano diritti di marketing e di comunicazione che permettono di possedere una grande storia da raccontare. La visibilità, d’altro canto, è inesistente o minima e si estrinseca magari in qualche piccolo logo sui mezzi di trasporto o sui backdrop.

50.000 – 100.000 € Sponsor tecnico / sponsor ufficiale

A questa cifra si può iniziare ad avere il proprio marchio sulla moto o sulla tuta del pilota, se parliamo di team satellite o di case non ufficiali. Il logo è al contempo presente anche sui mezzi di trasporto, sul sito internet e sugli altri strumenti di comunicazione della squadra. Questa visibilità, benché poco estesa, consente di avere qualche ritorno in termini di immagine e di generare profili di brand awareness su media digitali e tradizionali

100.000€ – 500.000€ Sponsor Ufficiale

Questa cifra consente di avere spazi ampi sui team satelliti e non ufficiali e di iniziare ad approcciare anche team ufficiali di prima fascia, benché per spazi minori. Si moltiplicano le possibilità di attivazione, diventano rilevanti i discorsi sull’hospitality e sul B2B ed iniziano a comparire nei contratti possibilità d’uso di Showbike, presenza pilota ad eventi aziendali e via discorrendo. Pur non essendo cifre ingenti, sono necessarie decisioni strategiche iniziali molto chiare, che impongono buona pianificazione a monte.

500.000€ – 2/3 Milioni Sponsor Ufficiale di primo livello

Questo budget vi consente di trattare con qualsiasi squadra del Mondiale per posizioni di buona visibilità: avrete spazi straordinari sui Team non ufficiali di seconda fascia e posizioni interessanti sulle squadre che vanno costantemente a punti. Inizia a essere fondamentale la strategia che si vuole perseguire, consapevoli del fatto che non sempre ad uno spazio più grande corrispondono maggiori risultati di marketing. È ricca, infine, la dotazione di diritti di comunicazione e il supporto della squadra per tutte le operazioni di comunicazione e di B2b

3 milioni – 5 Milioni di Euro – Main Sponsor

Come è evidente, a questi livelli siamo già fra gli sponsor di maggiore rilevanza del campionato. Investire queste cifre significa non solo avere uno straordinario ritorno di immagine e di brand awareness in tutti i territori toccati dal campionato, ma dotare il proprio marchio di uno strumento di comunicazione dalla potenza straordinaria. Immaginate piloti e moto a vostra disposizione per video, comunicazione, eventi, fiere ed incentive, ed un gran numero di pass per i vostri clienti migliori e per la vostra forza vendita su tutte le 19 tappe del mondiale.

5 Milioni – 15 Milioni – Title Sponsor

Alla fine delle possibilità c’è la Title Sponsorship, il massimo livello di investimento nella sponsorizzazione sportiva. Cifre simili consentono, oltre a quanto detto in precedenza, di chiamare la squadra con il nome del vostro marchio e decorare moto e tute dei piloti con i vostri colori e le vostre grafiche. Significa posizionarsi con grande forza non solo nella disciplina, ma nell’intero panorama sportivo mondiale. Il vostro nome, il vostro marchio e i vostri colori vengono rimbalzati fra i 207 territori in cui viene visto il Motomondiale e nelle 28.000 ore di trasmissione annue. Avete a disposizione un argomento di comunicazione che potete declinare in tutto il mondo, in tutte le lingue, mentre l’hospitality e i mezzi del Team nei vostri colori e forme accolgono ospiti e invitati speciali in quella che, a tutti gli effetti, è diventata casa vostra.

Quanto costano le sponsorizzazioni nel Tennis

Il tennis sta vivendo un periodo di grande popolarità, la fortuna di avere campioni ineguagliabili  come Federer, Nadal, Djokovic e tantissimi giovani emergenti hanno spinto il tennis ancora più in alto nel corso degli ultimi anni…Ma quanto costa associarsi all’elite della racchetta? Quanto sono visibili? E quanto giocano nel corso dell’anno?

La premessa è che un tennista professionista di prima fascia gioca tra 20 e 25 tornei l’anno. Nel caso di Federer che si trova ad un punto diverso della sua carriera i tornei sono 14 e, per curiosità, ve li riporto di seguito: Hopman Cup, Australian Open, Rotterdam Open, Indian Wells Masters, Miami Open, Stuttgart Open, Halle Open, Wimbledon, Cincinnati Masters, US Open, Shanghai Masters, Swiss Indoors, Paris Masters, ATP Finals

Ecco alcune indicazioni sul budget necessario per apparire sulla maglia di gara nel tennis. È bene sottolineare che si tratta di cifre orientative.

  • Uomini Classifica tra 100 e 50  visibilità manica tra 25 e 75K
  • Uomini classifica tra 50 e 20 visibilità manica 70 – 150K
  • Uomini classifica 20- 10 visibilità manica tra 100 e 200k
  • Uomini classifica 10 – 5 visibilità manica tra 200 e 500k
  • Uomini top5  tra i 2 e i 3 Milioni di Euro

Quindi dobbiamo considerare che il nostro atleta giocherà tra i 15 e i 20 tornei l’anno e che la visibilità che riuscirà a garantirci è direttamente collegata alle sue performance…Non basta andare ai tornei bisogna anche avanzare e rimanere sotto le telecamere (6).

TV elenco televisioni che trasmettono F1, Motogp Calcio, tennis e ciclismo

Come anticipato abbiamo scelto sport ed eventi con audience planetaria, di seguito una selezione, che non ha la pretesa di essere un elenco completo , delle tv che li trasmettono. Da notare che a differenza di altre manifestazioni a cadenza quadriennale (olimpiadi e mondiali di calcio) abbiamo voluto favorire eventi che si svolgono tutti gli anni e che permettono quindi con relativa semplicità di dare continuità alle vostre campagne di comunicazione mettendovi in alcuni casi a disposizione una piattaforma promozionale itinerante . (nb Calendari 2018 allegati)

Premiere League: https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Premier_League_broadcasters

Serie A: https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Serie_A_broadcasters

Motogp: https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_MotoGP_broadcasters

F1: https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Formula_One_broadcasters

Tennis: https://www.totalsportek.com/tennis/wimbledon-tv-channels/

 

Ora avete un quadro di quanto è necessario investire per essere visibili in F1, MotoGP, tennis e calcio. Avete anche un’idea della numerosità dei canali che li trasmettono. I calendari vi saranno d’aiuto per decidere se può essere utile fare leva sugli eventi che si svolgono in territori diversi dal vostro.

Bisogna ora  verificare che i valori della disciplina sportiva e del vs marchio siano coerenti, come spieghiamo in questo articolo  https://rtrsports.com/le-7-domande-fondamentali-avvicinarsi-alla-sponsorizzazione/ e poi potete decidere se, come e dove impegnarvi.

Nel caso aveste delle curiosità o voleste approfondire potete sempre contattarci  utilizzando info@rtrsports.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 


(1) Fonte: http://www.sportspromedia.com/analysis/premier-league-preview-2018-19-sponsors-kit-deals-every-club

(2) Fonte https://www.leeandthompson.com/views/100000-per-cm2-premier-league-clubs-look-to-cash-in-on-shirt-sleeve-sponsorship/

(3) Fonte https://www.calcioefinanza.it/2018/10/08/budget-as-roma-2018-2019/

(4) Fonte  https://www.calcioefinanza.it/2018/04/27/milan-ricavi-sponsor-2017-2018/

(5) Fonte  https://imgur.com/gallery/LCEux#PDesG8 che ha estrapolato i dati dal F1 Business Book 2017

(6) Riportiamo alcuni link interessanti sulle sponsorizzazioni nel tennis, certamente utili a coloro che vorranno approfondire l’argomento o scoprirne di più https://www.sbnation.com/tennis/2018/6/12/17450372/roger-federer-nike-uniqlo-adidas-endorsement-deals-tennis , https://www.ft.com/content/7e47b3fa-802b-11e8-bc55-50daf11b720d , https://www.tennisworldusa.org/tennis/news/Roger_Federer/57984/roger-federer-and-kei-nishikori-earn-more-money-than-nadal-in-endorsements/ , http://www.xinhuanet.com/english/2018-10/10/c_137523237.htm

Riccardo Tafà
Riccardo nasce a Giulianova, si laurea in legge all’Università di Bologna e decide di fare altro, dopo un passaggio all’ ISFORP (istituto formazione relazioni pubbliche) di Milano si sposta in Inghilterra. Inizia la sua carriera lavorativa a Londra nelle PR, prima da MSP Communication e poi da Counsel Limited. Successivamente, seguendo la sua insana passione per lo sport, si trasferisce da SDC di Jean Paul Libert ed inizia a lavorare nelle due e nelle 4 ruote, siamo al 1991/1992. Segue un breve passaggio a Monaco, dove affianca il titolare di Pro COM, agenzia di sports marketing fondata da Nelson Piquet. Rientra in Italia e inizia ad operare in prima persona come RTR, prima studio di consulenza e poi società di marketing sportivo. 
Nel lontanissimo 2001 RTR vince il premio ESCA per la realizzazione del miglior progetto di MKTG sportivo in Italia nell’anno 2000. RTR tra l’altro ottiene il maggior punteggio tra tutte le categorie e rappresenta L’Italia nel Contest Europeo Esca. Da quel momento, RTR non parteciperà più ad altri premi nazionali o internazionali. Nel corso degli anni si toglie alcune soddisfazioni e ingoia un sacco di rospi. Ma è ancora qua, scrive in maniera disincantata e semplice, con l’obiettivo di dare consigli pratici (non richiesti) e spunti di riflessione.
Recent Posts

Leave a Comment

Let's get in touch!

Can't find what you're looking for? Send us a quick message and we'll get back to you in minutes.

romain grosjean crashSocial Media Sport Marketing