In Formula 1

hamilton_gp cinaMercedes ha minimizzato la questione degli ordini di squadra prima del Gran Premio di Spagna di questo weekend.  Dopo il Bahrain, dove Lewis Hamilton e Nico Rosberg hanno emozionato gli spettatori con la loro battaglia ruota a ruota, qualcuno ha suggerito che ci sia stata una accesa discussione fra i capi squadra sulla questione Team orders. Voci di corridoio riferiscono che da un lato del dibattito ci fosse Niki Lauda, presidente del team, mentre dall’altro i colleghi Paddy Lowe e Toto Wolff: questi ultimi – si legge- non vogliono che il dominio Mercedes venga minacciato dagli scontri fra i piloti.

A tal proposito il tre volte campione del mondo Lauda ha detto al Mirror questa settimana che Sebastian Vettel ha fatto bene a non accettare gli ordini di scuderia imposti da Red Bull in Cina. “Questo è un vero spirito racing”, ha detto Lauda. “Horner ha dato a Vettel un ordine e si è sentito mandare a quel paese… Questa è la differenza tra noi e loro: noi non diamo ordini. Tutti hanno visto cosa è successo in Bahrain, quando ai ragazzi è stato permesso di giocarsi le proprie chance per la vittoria. Questa è la nostra filosofia”, ha aggiunto Lauda.

Tuttavia, sembra che Wolff e Lowe non siano pienamente d’accordo con l’idea di lasciare semplicemente i piloti liberi di correre. Forse per questo motivo, in vista di questo GP di Barcellona, Wolff ha detto a Speed Week: “La nostra strategia non è cambiata. Entrambi i piloti sono autorizzati a guidare liberamente, non vogliamo due tassisti, vogliamo due piloti”, ha insistito. Inoltre non dimentichiamoci che Mercedes potrebbe avere problemi più grandi di cui preoccuparsi in Spagna: ad esempio, Red Bull e Ferrari.

Barcellona dimostrerà se la nostra vettura è davvero superiore”, ha detto Wolff , “perché è tradizionalmente un circuito Red Bull.  Anche Ferrari è stata impressionante in Cina e qui ha il vantaggio di giocare in casa e di potere contare contare su Alonso , che è capace di prestazioni incredibili”.

Infine ha detto: “Devo dire che neppure noi siamo stati a dormire dal GP di Cina e porteremo tante innovazioni, ma la corsa al titolo è tutt’altro che finita”.

Picture from the web

Sei interessato alla sponsorizzazione? Parliamone!

Compila il form qui in basso per ricevere notizie e aggiornamenti sul mondo del marketing sportivo, o per richiedere una consulenza.
Un membro del nostro staff ti ricontatterà in pochi minuti.

Vuoi firmare il tuo migliore accordo di sponsorizzazione?

Dal 1995 aiutiamo le aziende di tutti i settori ad assicurarsi i migliori contratti di sponsorizzazione, collegandole con il meglio degli sport motoristici internazionali. Cliccate sul pulsante sottostante per mettervi in contatto oggi stesso con uno dei nostri specialisti in sponsorizzazioni.

Contatta uno dei nostri specialisti

Silvia Schweiger
Silvia Schweiger
Associate Director, Executive Marketing and Commercial a RTR Sports Marketing, società di sports marketing specializzata da oltre 25 anni nel motorsport con sede a Londra. Da oltre 20 anni supporta le aziende che vogliono investire in MotoGP, Formula 1 e Formula E per ingaggiare e coinvolgere al meglio il proprio target di riferimento e raggiungere i propri obiettivi di marketing e comunicazione. Laureata in Lingue e Letterature Straniere all’università di Padova, Master in Marketing e Comunicazione a Milano, specializzata in sales management a Londra, si occupa anche di content creation. Senza sport, la vita è noiosa
Recent Posts

Leave a Comment

senna-ayrton
magny-cours-circuit-france