In Marketing Sportivo, Sponsorizzazioni Sportive

Ci sono molti esempi che rendono palese l’efficacia delle licenze e delle licenze sportive e di come queste riescano, a volte, a trasformare ottimi prodotti in prodotti straordinari.

Il Licensing riesce sempre ad migliorare la percezione dei prodotti, arricchendoli delle caratteristiche peculiari e dei valori dei brand utilizzati. Gli sport e le loro caratteristiche, i team con la loro storia ed immaginario rappresentano il partner ideale per aggiungere quel quid in più che può fare la differenza. E questo punto vale non solo per gli sport o le organizzazioni sportive, ma anche per i migliori marchi in generale.

Il primo esempio che viene in mente è il Nike Watch x Hermes , un caso di co-branding che, sicuramente, trasforma un ottimo prodotto in un prodotto che fa girare la testa. Un altro buon esempio è la Limited Ferrari Bianchi Bike che sarà prodotta in soli 12 pezzi e venduta a oltre 15.000€ . Niente rispetto allo Hublot Big Bang Ferrari, prodotto in serie limitata utilizzando materiale ceramico.

Un altro notissimo marchio del lusso e del racing, McLaren ha recentemente collaborato con alcune grandi aziende. Nel settore hi tech posso segnalare questo telefono, OnePlus 6T A6013 McLaren Speed ​​Edition.

Sempre rimanendo alle auto supersportive  mi vengono in mente altri esempi, come la docking station che Esavox sta producendo con Lamborghini. Sempre il marchio di Sant’Agata Bolognese ha poi prodotto, in collaborazione con Mizuno, una sneaker dalle linee interessanti e futurstiche.

Potrei andare avanti per sempre, dal momento che la maggior parte dei marchi più glamour e iconici al mondo ha le operazioni di licenza o co-branding attive e funzionanti. Da Adidas a Bentley, da Pepsi Cola a NBA, da John Deere a Walt Disney, tutti le aziende più note e riconoscibili offrono i loro marchi in licenza. Rappresentano una grande opportunità per le aziende che hanno bisogno di rinvigorire il loro marchio, ampliare la loro distribuzione ed il loro orizzonte commerciale.

Se desiderate  esplorare ciò che può essere fatto nello sport o nel motorsport, siamo sempre raggiungibili all’indirizzo info@rtrsports.com

Riccardo Tafà
Riccardo nasce a Gulianova, si laurea in legge all’Università di Bologna e decide di fare altro, dopo un passaggio all’ ISFORP (istituto formazione relazioni pubbliche) di Milano si sposta in Inghilterra. Inizia la sua carriera lavorativa a Londra nelle PR, prima da MSP Communication e poi da Counsel Limited. Successivamente, seguendo la sua insana passione per lo sport, si trasferisce da SDC di Jean Paul Libert ed inizia a lavorare nelle due e nelle 4 ruote, siamo al 1991/1992. Segue un breve passaggio a Monaco, dove affianca il titolare di Pro COM, agenzia di sports marketing fondata da Nelson Piquet. Rientra in Italia e inizia ad operare in prima persona come RTR, prima studio di consulenza e poi società di marketing sportivo. 
Nel lontanissimo 2001 RTR vince il premio ESCA per la realizzazione del miglior progetto di MKTG sportivo in Italia nell’anno 2000. RTR tra l’altro ottiene il maggior punteggio tra tutte le categorie e rappresenta L’Italia nel Contest Europeo Esca. Da quel momento, RTR non parteciperà più ad altri premi nazionali o internazionali. Nel corso degli anni si toglie alcune soddisfazioni e ingoia un sacco di rospi. Ma è ancora qua, scrive in maniera disincantata e semplice, con l’obiettivo di dare consigli pratici (non richiesti) e spunti di riflessione.
Recent Posts

Leave a Comment

Scrivici

Scrivici un messaggio, verrai contattato al più presto.

marc marquez fan hand