In Formula1, Sport Sponsorship

Rolex è diventato il cronometrista ufficiale della Formula 1 nel 2013 e da allora i due marchi hanno dimostrato di essere molto affiatati. In uno sport in cui i millisecondi contano, sarebbe difficile trovare un partner migliore di Rolex.

Secondo Forbes, Rolex paga alla Formula 1 un compenso annuale stimato in 50 milioni di dollari per poter apporre il proprio logo sulle auto, sui piloti e sui pannelli pubblicitari dei circuiti. Sebbene questo costo possa sembrare eccessivo per alcuni,
allinearsi con uno sport di alto livello come la F1
ha molto senso per una delle case orologiere più iconiche del mondo. Rolex è sinonimo di classe, e non ci sono molti sport più di classe della F1. Il contratto decennale firmato nel 2013 ha visto molte collaborazioni interessanti, dagli orologi in edizione limitata all’orologio ufficiale Rolex Pit Lane. Approfondite questa partnership speciale e scoprite perché Rolex ha deciso di sponsorizzare la Formula 1…

Lo storico legame Rolex-Motorsports

Sebbene l’accordo per diventare cronometrista ufficiale e partner globale della F1 sia stato siglato in tempi relativamente recenti, la presenza di Rolex nel mondo degli sport motoristici è pluridecennale. La casa orologiera svizzera è presente nelle corse dal 1935, quando Sir Malcolm Campbell divenne il primo pilota a superare le 300 miglia orarie, indossando un Rolex. Campbell era noto per essere un grande fan degli orologi Rolex e ha contribuito alla crescita del marchio nel mondo delle corse presentando Rolex ad altri piloti. L’amore è stato ricambiato da Rolex, che ha celebrato l’impresa con la creazione di un orologio in edizione limitata per il “re della velocità”: il Malcolm Campbell Oyster.

La partnership stabilita con Campbell li spinse ai vertici del mondo delle corse, e Rolex divenne sinonimo di corse ad alta velocità. L’azienda si è guadagnata la reputazione di produrre il miglior orologio per lo sport, grazie al fatto che gli orologi Rolex hanno l’iconica “cassa oyster”. Il sodalizio tra Rolex e gli sport motoristici si consolida negli anni ’60 con la nascita di uno dei modelli di orologi più popolari di sempre: il Rolex Daytona. Daytona non è una città qualsiasi della Florida, ma è radicata nella storia degli sport motoristici. Daytona è la sede della “Daytona 500”, la più prestigiosa gara NASCAR. Le sue spiagge di sabbia compattata ne fanno anche il luogo ideale per tentare di battere i record di velocità.– Daytona è diventata la capitale mondiale della velocità.

Da allora il Rolex Daytona è diventato uno dei modelli di orologi più desiderati, con potenziali acquirenti che devono sopportare una lunga attesa solo per avere la possibilità di acquistare l’orologio al prezzo di listino. Il legame di Rolex con la città e la sua ricca storia di corse ad alta velocità è testimoniato anche dalla “24 Ore di Daytona”.
24 Ore di Daytona
nota anche come “Rolex 24 at Daytona”. Si tratta di uno degli eventi più popolari nel mondo delle gare di endurance e i piloti vincitori ricevono ciascuno la propria Rolex Daytona speciale.

rolex daytona

Grazie al successo della partnership con Campbell, Rolex decise di espandersi nel settore degli sport motoristici e accelerò la propria crescita collaborando con altri piloti di alto livello. Un buon esempio è stato l’ingresso di Sir Jackie Stewart nel marchio Rolex come ambasciatore ufficiale nel 1968. Sir Jackie Stewart ha avuto una carriera illustre in Formula 1, partecipando a 99 gare e vincendo 3 campionati mondiali (1969, 1971 e 1973). Nel 2012 è stato nominato Grand Marshal dell’edizione del 50° anniversario della Rolex 24 At Daytona, 50 anni dopo aver ricevuto un Rolex Daytona per la leggendaria vittoria nel Gran Premio di Monaco del 1968.

Il rapporto speciale con Sir Jackie Stewart è stato prezioso per Rolex. La vicinanza a un pilota di F1 così iconico ha aiutato Rolex a contrastare la concorrenza agguerrita delle case orologiere rivali per l’accordo di sponsorizzazione del 2012. Stewart ha rivelato di essere stato fortemente coinvolto nell’accordo e di essere stato chiamato dall’allora amministratore delegato della F1, Bernie Ecclestone, per aiutare a collegare i due marchi. È come se questa collaborazione fosse semplicemente destinata ad accadere.

Il rapporto della Formula 1 con gli orologiai

Dall’altro lato della partnership, la Formula 1 ha una storia speciale con gli orologiai. Naturalmente, in uno sport in cui i millisecondi contano, le collaborazioni con i marchi più importanti sono state frequenti. Lo si può vedere oggi, quando altri produttori di orologi di lusso sponsorizzano piloti e team di F1. Ad esempio, Richard Mille sponsorizza sia la Ferrari che la McLaren. Gli orologi di lusso sono spesso indossati dai piloti e, proprio come Rolex ha fatto con icone come Campbell e Stewart, molti di questi marchi hanno stretto partnership con piloti di F1 famosi. L’accordo di Lewis Hamilton con IWC lo vede ricevere 2 milioni di dollari all’anno!

L’importanza del cronometraggio in questo sport è stata sottolineata anche dal fatto che diversi orologiai hanno assunto il ruolo di “Cronometrista ufficiale“. Heuer era responsabile del cronometraggio negli anni ’70, prima che Longines ne prendesse il controllo negli anni ’80. Negli anni ’90 TAG Heuer ha ripreso il controllo e Hublot ha assunto il ruolo prima che Rolex diventasse il “Cronometrista Ufficiale” a partire dalla stagione 2013.

Perché Rolex sponsorizza la F1?

Qualcuno potrebbe ancora chiedersi “Perché Rolex sponsorizza la F1?”, quindi è importante sottolineare ancora una volta quanto sia speciale questa partnership. La partnership segna l’unione di due marchi con valori e storie intrecciate. F1 e Rolex sono entrambi sinonimo di lusso e sono indubbiamente ai vertici dei rispettivi settori. Essendo uno sport in cui ci sono solo 20 piloti, che competono per 10 squadre, la F1 è in linea con l’esclusività di Rolex. La qualità degli orologi Rolex è un’altra ragione della loro desiderabilità, e questo valore della qualità si riscontra anche nella F1: i team sono costantemente alla ricerca di nuovi modi per innovare le loro auto e renderle più veloci di un millisecondo.

A livello di base, la sponsorizzazione di uno degli sport più popolari al mondo presenta evidenti vantaggi, soprattutto se si considera che ora sta facendo breccia nei mercati di tutto il mondo. Essere il partner globale della F1 significa che Rolex può godere di questa crescita, dato che un numero ancora maggiore di occhi, in un numero ancora maggiore di mercati, si posano sul marchio.

È inoltre fondamentale notare che la collaborazione non è solo di facciata: Rolex è responsabile della manutenzione delle apparecchiature di cronometraggio. Come già accennato, le gare di F1 possono essere decise da una frazione di secondo e, al momento, sarebbe difficile trovare un marchio più affidabile di Rolex per mantenere l’accuratezza dei risultati.

Vuoi firmare il tuo migliore accordo di sponsorizzazione?

Dal 1995 aiutiamo le aziende di tutti i settori ad assicurarsi i migliori contratti di sponsorizzazione, collegandole con il meglio degli sport motoristici internazionali. Cliccate sul pulsante sottostante per mettervi in contatto oggi stesso con uno dei nostri specialisti in sponsorizzazioni.

Contatta uno dei nostri specialisti

Recent Posts

Leave a Comment

11667057_20943414
petronas f1 sponsorship